Un nuovo caso di schiavitù scuote l’Italia. Romeni picchiati, umiliati e tenuti in pessime condizioni

0
185

Il ministro per i romeni nel mondo, Natalia Intotero, ha dichiarato la settimana scorsa a Petrosani che l’ambasciatore romeno in Italia, George Bologan, andrà con urgenza nell’area Toscana-Veneto per verificare le informazioni pubbliche su un nuovo caso di  romeni che lavorano in questo Paese ridotti in schiavitù.

“Sfortunatamente, un nuovo caso scuote sia i romeni all’estero che i governi dei due paesi. Dalle informazioni che abbiamo fino ad oggi, si tratta di alcuni cittadini romeni che lavoravano nel settore dell’agricoltura nelle aree Toscana-Veneto. Ho contattato il signor Ambasciatore, il rappresentante della missione diplomatica nella Repubblica italiana, il sig. Bologan, e nei prossimi minuti si recherà in quella zona e incontrerà le autorità locali. (…) Non è il primo caso (schiavitù – n.r.), è vero! Il governo della Repubblica italiana sta agendo, ed anche il forum legislativo per fermare questo fenomeno. E’ stata promulgata la Legge sul caporalato, attraverso la quale vengono puniti tutti questi reati di tratta, di schiavitù moderna”, ha detto Natalia Intotero.

Natalia Intotero ha fatto appello alle autorità locali, in particolare ai sindaci, per essere partner in questa campagna e divulgare i posti di lavoro disponibili per far tornare le persone che sono andate all’estero. “È essenziale per i nostri romeni partire con un bagaglio di informazioni corrette, per un posto di lavoro sicuro con documenti legali e sapere come lo stato romeno li può aiutare in condizioni impreviste”, è il messaggio principale inviato dal Ministro Intotero nell’ambito di questa campagna.

Il ministro per i romeni nel mondo ha fatto negli ultimi giorni un giro della Romania per presentare al livello locale la campagna nazionale “Informazione a casa! Sicurezza nel mondo! “. Martedì, Intontero ha partecipato a una serie di eventi a Pitesti e Targoviste, alla quale ha partecipato anche l’Ambasciatore della Repubblica Italiana in Romania, Sua Eccellenza Marco Giungi, che ha onorato l’invito del Ministro Natalia-Elena Intotero.

NO COMMENTS