Tariceanu: Sotto la direzione della signora Kovesi, la DNA ha fatto sembrare la Romania il Paese più corrotto in Europa, ciò che è controproducente

0
192

Il Presidente del Senato, Calin Popescu Tariceanu, ha dichiarato giovedì sera che la Direzione Nazionale Anticorruzione (DNA) e Laura Codruta Kovesi, a causa dei 6.700 fascicoli di abuso d’ufficio che ha gestito negli ultimi sette anni, hanno fatto sembrare la Romania “il Paese piu’ corrotto in Europa”, ciò che è controproducente.

Tariceanu ha detto che “quest’immagine di Paese corrotto in Europa è stato creato, prima di tutto, da questa DNA sotto la direzione della signora Kovesi”.

“In base all’articolo del codice penale sull’abuso di ufficio, che non è un reato di corruzione, ma un reato assimilato alla corruzione, ha creato il 90 per cento dei fascicoli della DNA. Il numero di questi fascicoli e le relative condanne in 7 anni, ammonta a 6.700 fascicoli e condanne. Se raccogliamo tutti i fascicoli degli altri paesi,  non credo che arriviamo a questa cifra record”, ha detto Tariceanu.

Tariceanu ha dichiarato inoltre che tutto questo è “controproducente per la Romania”.

“Con questa etichetta, la Romania non può stare su piano di parità con gli altri paesi europei.  Il peso delle cariche delle autorità romene non è lo stesso con questa etichetta. E’ controproducente”, ha detto Tariceanu.

Il capo del Senato ha detto che questo è stato un fatto “premeditato, parte di un piano, ragione per cui dovrebb’essere costituita una “Commissione per la verità”.

Il presidente del Senato Calin Popescu Tariceanu ha dichiarato giovedì sera ad Antena 3 che vuole che il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) “pulisca la sua casa”.

“Non possiamo avere procuratori con la mentalità del periodo comunista, procuratori che pensano che il loro unico scopo sia quello di trovare i colpevoli e creare più fasicoli possibili,  come ha fatto la signora Kovesi, per far sembrare la Romania il più paese corrotto in Europa “, ha detto Tariceanu.

NO COMMENTS