PSD: Costatiamo con soddisfazione che le agenzie internazionali di rating hanno rettificato le prognosi sulla Romania

0
495

Il partito Social Democratico martedì ha annunciato in un comunicato stampa, come le agenzie internazionali di valutazione finanziaria abbiano rettificato le prognosi in merito alla Romania, mentre i social democratici abbiano costatato “con soddisfazione” come queste indichino ora cifre vicine ai valori stimati nel programma di governo. Il portavoce del PSD, Adrian Dobre, ha sottolineato come il nostro paese soddisferà l’obiettivo di disavanzo del bilancio massimo del 3%, e come le misure che saranno adottate, aumenteranno il livello di raccolta degli introiti in favore del budget statale.

“Questa settimana, l’agenzia americana Fitch ha alzato il livello delle prospettive di crescita economia della Romania nel 2017, dal 4,8%, nella precedente valutazione del mese di gennaio, al 5,1% a giugno, principalmente grazie al significativo disavanzo del Prodotto Interno Lordo registrato nel primo trimestre. La prognosi ufficiale del governo romeno per il 2017 prevede una crescita economica del 5,2%”, appare nel comunicato citato.

Secondo il PSD, “Fitch è l’ultima tra le agenzie internazionali a riconoscere l’efficienza dei programmi economici promossi dal Governo della Romania, dopo la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, la Commissione Europea e la Banca Europea per Ricostruzione e Sviluppo, organi che hanno già preso decisioni simili”.

Il portavoce del PSD, Adrian Dobre, ha affermato che “le stime economiche su cui si basa il Programma di Governo proposto dal PSD si dimostrano corrette e sono state confermate anche dagli organismi finanziari internazionali, che hanno corretto le loro prognosi scettiche rispetto all’inizio dell’anno, e ora parlano di cifre più vicine al valore del 5,2%, indicate dal Programma di Governo”.

“Questo dimostra come il programma di governo sia ben calcolato, ben articolate, realizzato da persone competenti. Siamo convinti che i dati economici del secondo trimestre, continueranno a crescere fino al 5,7%, entro i primi tre mesi dell’anno”, ha concluso il socialdemocratico.

Adrian Dobre ha voluto precisate come la Romania rispetterà l’obiettivo di disavanzo del bilancio massimo del 3%, e che le misure che saranno prese nel periodo immediatamente successivo aumenteranno il grado di raccolta degli introiti in favore del budget statale.

“Intendiamo prendere una serie di misure per combattere il lavoro nero e l’uso abusivo dei contratti part-time di lavoro, con cui si cerca di non pagare i contributi sociali. Allo stesso modo, un’altra manovra importante riguarderà l’introduzione di conti separati per il pagamento dell’IVA, per la lotta all’evasione in questo settore. Tutte le misure, insieme a tutti gli altri parametri economici, ci danno la garanzia del fatto che la Romania rientrerà del disavanzo del bilancio del 2,9%, accettato tramite il programma di governo”, ha concluso Adrian Dobre.

Grindeanu: Il miglioramento del rating nazionale della Romania è un risultato del mio Governo; la distruzione del Gabinetto era giustificata?

L’ex Premier, Sorin Grindeanu, martedì ha formulato la domanda su Facebook, se il cambiamento del suo Governo trovi giustificazione, visto che le agenzie nazionali di valutazione finanziaria hanno rettificato in senso positivo le loro prognosi sulla Romania in relazione alla “performance economica” realizzata dal Gabinetto che ha guidato.

“Questa è la performance economica del governo che ho guidato io. Le agenzie internazionali hanno migliorato il rating nazionale della Romania. Si giustifica la distruzione del Governo Grindeanu, no?”, ha scritto Sorin Grindeanu.

NO COMMENTS