Capolavori dell’architettura di Roma e Venezia, e anche della Romania potranno essere ammirati a Bucarest

0
906

Gli amanti dell’architettura italiana potranno ammirare in Romania, a Bucarest, noti capolavori di Roma o di Venezia. Questo è possibile grazie all’esposizione di inchiostri e acquerelli aperta presso l’Istituto Italiano di Cultura, fino alla fine del mese di febbraio 2017, con ingresso libero.

“Spartiti architettonici” a inchiostro e acquerello è la più recente esposizione dell’artista George-Paul Mihail, apertasi di recente presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bucarest. L’esposizione comprende dipinti architettonici, realizzati in loco, di noti capolavori appartenenti all’architettura italiana di Roma e Venezia, ma anche della Romania, come il Castello di Peles e le chiese romeno-cattoliche di Bucarest. Per gli amanti dell’arte e soprattutto dell’architettura italiana, sono esposti lavori di pittura, realizzati con inchiostro e acquerelli. L’esposizione mette insieme 50 lavori realizzati dall’artista George-Paul in occasione dei suoi viaggi in Italia, dove ha avuto una serie di esposizioni, tanto a Roma, quanto a Venezia. In occasione di quelle esposizioni, egli ebbe l’occasione di percorrere, a piedi, le zone più belle delle due città così conosciute, attratto soprattutto dai temi religiosi.

In effetti, all’Italia, l’artista è legato da una ricca esperienza. In Italia ha esposto presso l’Accademia della Romania, a Roma, negli anni compresi tra il 1983 e il 1994, come anche presso l’Istituto Romeno di Venezia, nel 2006. Ha vinto il premio della critica durante la XIII edizione del Festival Internazionale di Arte Contemporanea di San Remo (2005-2006). Allo stesso modo, ha esposto le proprie opere per la Galleria Pergola Arte di Firenze nel 2008, mentre nel dicembre 2012 ha ricevuto il Premio “Lilly Brogi La Pergola Arte” per l’intera carriera artistica, nel concorso “Lilly Brogi La Pergola Arte”, V edizione organizzata a Firenze.

Nato a Bucarest, il 31 maggio del 1941, George-Paul Mihail ha studiato presso l’Istituto di Arti Plastiche “Nicolae Grigorescu” di Bucarest, portando a termine gli studi nel 1965. E ha inaugurato la propria attività espositiva nel 1967, mentre dal 1968 è membro dell’Unione degli Artisti Plastici della Romania. Ha esposto in Romania ma anche all’estero, in paesi come Germania, Francia, Italia, Spagna, Austria, Belgio, Polonia, Turchia, Egitto, Canada.

All’esposizione “Spartiti architettonici”, inaugurata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bucarest, fino alla fine del mese di febbraio 2017, nella sede di Aleea Alexandru 41, l’ingresso è libero.

NO COMMENTS